Opinioni: Shardana Factory, del 16 giugno 2019

13

A tutti i partecipanti alla gara Shardana Factory ? Ecco i risultati del sondaggio

Gara bellissima.. Un po piu tecnica a livello di ostacoli in sospensione non sarebbe male
Bellissimo tracciato gara……ci stava qualche ostacolo in più…magari trave irlandese ,z Wall…..ma bella
Evitare ostacoli con poche corsie in quanto creano file imbarazzanti, al equilibrio c’erano 45 minuti di attesa.
Gara storica della Sardegna che dovrebbe rimanere nel Campionato Regionale ma con un cambio di rotta….
E’ stato il primo anno per me qui e posso garantire di aver respirato l’atmosfera che tutti hanno sempre raccontato.
Il paese si presta bene per l’organizzazione di questi eventi sia per le caratteristiche intrinseche sia per la grande disponibilità sia della popolazione che dell’amministrazione.
Il percorso si sviluppa in scenari che cambiano continuamente e radicalmente, si parte dal giro del paese con un misto di salite, discese, passaggi in vicoli stretti e arrampicate sui puri. Lascia poi il paese facendo capolino sotto terra per mezzo di un canale tombato per poi sbucare in campagna. Da qui si sale per percorrere una pineta, con vari ostacoli caratteristici, per affrontare un lunghissimo trasporto per niente banale e per poi buttarsi in una vallata boscata incantevole. Il vostro compagno di viaggio sarà l’acqua… e l’insoluto fango… tranquilli… un lavaggio in lavatrice potrebbe non bastare….
Se dobbiamo parlare dell’organizzazione però le cose cambiano…. seppur Luca sia un bellissimo personaggio che tutti vorrebbero avere come amico!!!
Il cuore del discorso sta in ciò che accade all’inizio della gara… e, nel cercare di non entrare nel merito delle questioni delle singole persone, cercherò di manifestare la percezione di ciò che è accaduto… viene annunciato, chiedendo poi ai partecipanti di esprimersi (perchè coinvolgere noi che siamo li per divertirci…), che l’ultimo ostacolo il Quarter Pipe, messo a disposizione dalla ASD Is Cresias, dovrà essere chiuso a meno che non vengano rimosse le bandiere appunto della ASD Is Cresias… pena, l’esclusione della Shardana Factory dal campionato regionale FIOCR 2019… risultato, ostacolo rimosso, pronti partenza via si parte….
Ora il mio ragionamento è questo… la FEDERAZIONE OCR… ovvero la Associazione Sportiva Dilettantistica FIOCR, FEDERAZIONE solo nel nome, mi ricorda lo spillatore di birra di mio zio che non funzionava e al posto di far uscire della buona birra sputava fuori solo vagonate di schiuma…. Ragionando e cercando di mettermi nei panni delle persone mi sembra di vedere un gruppo di persone che cercano di tirare su una organizzazione di un certo livello…. ok perfetto… però cari signori…. vi state mettendo in gioco, fate, disfate, raccontate ma… prima di arrivare e comportarvi da Federazione ci vuole ancora un po di tempo e qualche pedina…. la gara non andava inserita nel campionato NON perchè sul quarter pipe c’erano le bandiere di Is Cresias ma perchè la gara, nel complesso organizzativo, non aveva a mio parere i requisiti per poter stare nel campionato regionale. Purtroppo però la FIOCR non ha ancora stabilito degli standard, e parlo di un regolamento dove vengono parametrati percorso, ostacoli, giudici etc etc…., ai quali le ASD che decidono di aderire alla FIOCR devono sottostare. Infatti poi ci troviamo a partecipare ad una gara che sembra un esercito di armate brancaleone… pochi giudici e poco qualificati, persone che vengono fatte passare alla trave di equilibrio senza averle passata regolarmente, altri ai quali, viene fatta ripetere seppur abbiano passato l’ostacolo allo stesso modo dei precedenti, persone che ti sverniciano durante il percorso e che hanno un sacco di sabbia praticamente sboiro, percorso non segnalato perfettamente bene, lunghi tratti senza alcuna assistenza sopratutto in parti del percorso comunque caratterizzati da fondo scivoloso, pietroso e roccioso, predisposizione delle batterie fatto con criteri non efficienti che fanno in modo che uno scarpone parta in seconda batteria perchè iscritto ad una delle società con maggiore punteggio mentre qualcun’altro viene fatto partire dalle ultime batterie e che arriva nelle prime posizioni ma solo perchè con grande faccia tosta ha dovuto sgomitare agli ostacoli per avere la precedenza….
Allora cari signori (FIOCR) io sono solidale con il percorso che intendete fare e spero che riusciate nel vostro intento quanto prima… però, sino ad allora, fateci bere la birra e non la schiuma perchè partecipiamo alle gare per divertirci e distrarci dalla merda che vediamo ogni giorno…
Chiudendo questa brutta parentesi spero di correre a Sadali anche l’anno prossimo…. perchè ragazzi questa gara è un vero must…. sia che faccia parte del circuito FIOCR (auspicando però vengano rispettati certi standard) sia che faccia parte del favoloso mondo di Luca Cincidda per il quale tutti noi penso abbiamo grande stima e simpatia…
Forza ragazzi….