Opinioni: Werewolf Run, dell’8 giugno 2019

5

Lunghi tratti senza alcun tipo di ostacolo. La 13km privilegiava in maniera sconsiderata i corridori prevedendo pochi ostacoli e penalità a burpees. Forse sarebbe stato più equilibrato farla a braccialetti. Pochi ostacoli, pochi ristori, posto molto bello
Uniche 2 cose, no tirolese con catene, è mettere più giudici ai multirig e preparati, per il resto gara perfetta
Bel tracciato, luoghi stupendi e selvaggi, guadi e salita sottobosco da ricordare.
Ostacoli finali belli e molto impegnativi (giusto un po di paglia in più).
Da rivedere numero (insufficenti) e ruolo dei giudici.
Le regole devono essere chiare e non possono cambiare durante la gara, sia per il primo che per l ultimo atleta che passa sull ostacolo.
I giudici hanno il compito di far andare le cose come devono andare, secondo le regole, e questo fa la differenza tra la riuscita e la non riuscita di una gara ocr. Secondo me non riuscita.
Giudici giovanissimi e inesperti, ristori scarsi, ostacoli del multiring con vernice che rimaneva in mano squagliata dal caldo, percorso che si poteva tagliare e ho visto farlo, da rivedere con un po’ più di precisione, resta una delle gare piu difficili che ho fatto e per questo vi faccio i complimenti
Mancato controllo dei Marshall agli ostacoli per i Burpees con persone che hanno eseguito 10 Burpees e hanno avuto la qualificazione ingiustamente a discapito di chi come me ha fatto solo tre errori.
Più sanitari lungo il percorso è un ristoro a fine salita.
Propongo che almeno il low rig sia ripetibile due volte
Giudici volontari non tanto ben formati e alcuni ostacoli nell’ARENA non presidiati come la piramide e rope climb ,volontari non ben distribuiti lungo il percorso come i ristori , per il resto paesaggi favolosi e ottimi ostacoli anche se la vernice si staccava
Bella gara, location fantastica, volontari molto simpatici e cortesi, mi sono divertito, anche se chi ha affrontato la gara in maniera competiviva si è dovuto purtroppo confrontare con parecchie carenze organizzative… Racconto velocemente la gara dal mio punto di vista… Arrivo al primo trasporto, non trovo taniche per gli uomini, ce ne sono una marea di quelle per le donne… aspetto, poi arrivano, faccio il trasporto, mentre scarico vedo altri, che mi sembravano uomini ^_^, che portano il peso più leggero perchè nel frattempo il volontario aveva autorizzato così… continuo per la mia strada, mi trovo gente che viene in direzione opposta alla mia con il peso sulle spalle!!! Non so chi abbia sbagliato, ma sicuramente c’è stata molta confusione, infatti più avanti trovo zavorre abbandonate lungo il percorso… ed ecco perchè non ritornavano…
Arriviamo al primo rig e vedo già la gente in difficoltà perchè si sono staccati alcune prese dalla struttura e proprio davanti a me, una persona appesa ad una fune cade rovinosamente in terra!
Faccio il rig, la ragazza prima dice che dove non ci sono le prese si può usare la struttura, dopo che lo faccio mi dice che invece devo ricominciare daccapo. Ricomincio da capo e altri invece davanti a me ricominciano da metà! Alla fine è stato il caos più totale e ognuno a fatto l’ostacolo a modo suo…
Nel bosco ci sarebbe stata bene qualche fettuccia in più, perchè spesso non vedendone per lunghi tratti, avevo dubbi se fosse la strada giusta o meno, e magari qualche volontario ogni tanto, visto che per diversi km mi sono sentito abbandonato… a un certo punto c’erano due funi trasversali a mò di tirolese senza nessuno a presidiarle… non so se fosse un ostacolo da fare o no… qualcuno l’ha fatto, qualcuno no… una tirolese invece più avanti c’era, ma fatta con una catena che scorreva su dei sostegni in cui era molto facile farsi male prendendosi le dita in mezzo, come a qualcuno è successo.
Il trasporto alla fine era ben nascosto e non è stato fatto da tutti. Dopo il trasporto si ripassava in su nella stessa strada e bisognava continuare in una direzione che era sbarrata da una fettuccia, senza che ci fossero frecce o qualcuno ad indirizzare la gente… Arrivato agli ostacoli finali non ho trovato nessuno che mi dicesse cosa dovevo fare… Il rig finale era piuttosto impegnativo, come è giusto che sia in una ocr, e non sono riuscito a farlo… peccato che mi sono dovuto togliere il braccialetto da solo perchè non c’era nessun giudice con le forbici nelle vicinanze! Diciamo che ci sono parecchi margini di miglioramento, diamo comunque fiducia per la prossima gara.