SPECIALE EUROPEI: SPARTAN RACE

8

L’abbiamo tanto aspettata e l’abbiamo tanto sperata. Finalmente la Spartan Race più importante è approdata in Italia.

Il prossimo weekend, dal 28 al 30 giugno, nella splendida cornice delle Dolomiti, patrimonio dell’UNESCO, andranno in scena i campionati europei Spartan Race.

Più di 5.000 atleti invaderanno la valle per una gara unica, anzi, forse la più affascinante, basti pensare che per arrivare alla starting line è necessario prendere una cabinovia.

Ma cosa dobbiamo aspettarci da questo evento?

Partiamo dal venerdì e dalla parata delle nazioni, un bellissimo momento dove ogni atleta sfilerà con i colori della propria bandiera. In qualsiasi competizione, se rappresenti il tuo paese, è motivo di orgoglio.

La gara

La passata edizione è stata “brutale”, partenza subito tecnica, poi discesa vertiginosa e due salite ripide lungo le piste da sci. Tutta la gamma di ostacoli Spartan, molto distanziati a causa della morfologia delle montagne dolomitiche che non permette agilmente di arrivare in determinati punti. 1.900 metri di dislivello suddivisi in 23km.

Molti l’hanno definita più una gara di trail che una OCR, ma da queste montagne non ci si poteva aspettare molto di più.
Riuscirà Spartan a fare di meglio?

Oltre alla gara valida per l’Europeo, che sarà su distanza beast, ci sarà anche quella a team su distanza super, domenica mattina. La team sarà in modalità relay, come già annunciato qualche mese fa sul blog

A seguire anche la Sprint sia elite che Age Group per coronare un weekend che si preannuncia molto intenso.

Il programma

Venerdì 28 – Presentazione Europeo e Parata delle Nazioni

Sabato 29 – European Championship 2019 beast

Domenica 30 – Super Team e Open, Sprint Elitè


Alberto Lorenzetto