Opinioni: Ultimate Vikings Race #BLUE

10

Ecco le opinioni della Ultimate Vikings Race #Blue ?

Bocciata. Non ci sono scusanti. Purtroppo l’organizzazione di questa gara è stata pessima. Il maltempo non può essere una scusante. Se il giorno prima c’erano stati dei danni c’era tutto il tempo di rimediare. Durante la gara ha fatto solo (e per fortuna) due gocce d’acqua e nulla di più. Questo non può giustificare il fatto che il percorso era tracciato malissimo con tratti lunghissimi senza nemmeno una fettuccia in cui più volte ci chiedevamo se andare avanti o tornare indietro dubitando di esserci persi. Lungo il percorso avremo visto non più di 10 volontari (un grosso grazie a tutti loro) che dovevano allo stesso tempo presidiare più di un ostacolo, gestire la water station e indicare le direzioni agli atleti… se non ci sono abbastanza persone non si può gestire un percorso così lungo con 30 ostacoli! Il tratto nel bosco è stato veramente terribile, per un lungo tratto non abbiamo visto nè segnali, nè persone, urlavamo “c’è qualcuno? dove dobbiamo andare?” senza nessuno nei paraggi che potesse rispondere… e non oso immaginare cosa sarebbe successo se qualcuno si fosse fatto male e bisognava andare a recuperarlo… Come ostacoli, a parte due trasporti impegnativi poca roba, un muro in tutto, niente passaggi in acqua, niente fango, due rig finali chiusi perchè pericolosi…
Mi aspettavo ben altro, visto che il costo dell’iscrizione era abbastanza importante e tra l’altro con un pacco gara composto da una barretta e un gel, senza nemmeno una maglietta ricordo e senza nemmeno un ristoro all’arrivo finale…
Mi auguro che gli organizzatori oltre a scrivere su facebook che le cose non sono andate come avrebbero voluto, riconoscano ai partecipanti almeno un grosso sconto per l’iscrizione ad una prossima edizione, anche perchè se no non mi sognerei mai di ritornarci…
Problema: Gli atleti di una gara partono in batterie da 25 persone distanziate 5 minuti una dall’altra e il primo ostacolo che devono affrontare è un trasporto molto impegnativo (che può impiegare tranquillamente 10 minuti) in cui devono portare due taniche a testa. Quante taniche bisogna prevedere affinchè tutti possano compiere il loro esercizio senza attese??? Non sono un matematico, ma essendo partito nella penultima batteria, mi sono dovuto fermare subito al primo ostacolo! Alcuni ragazzi hanno utilizzato le taniche “leggere” delle donne, altri sono andati avanti saltando l’ostacolo. Io ho atteso, ho fatto tutto quello che dovevo fare, salvo poi trovarmi code interminabili davanti di tutta la gente che era passata prima!!! Già per questo la gara andrebbe annullata e fatto il rimborso a tutta la gente che ha pagato. Che senso ha fare una classifica? Come posso io confrontarmi con chi è partito prima se devo attendere un eternità prima di fare un trasporto o al primo tentativo di un ostacolo? Se poi ci mettiamo la totale disorganizzazione che c’è stata, il percorso che è stato cambiato all’ultimo momento ed era segnato malissimo, il costo esagerato per non avere nulla in cambio, i due rig finali chiusi “per motivi di sicurezza” (che se vogliamo parlare di sicurezza ci hanno mandato allo sbaraglio in mezzo al bosco….), un pacco gara totalmente assente e nemmeno una bottiglietta d’acqua all’arrivo… è stata una gara veramente vergognosa non ci sono scusanti…
Sono 4 anni che faccio gare, devo dire che questa è la peggiore che abbia mai visto. Organizzazione totalmente improvvisata, pacco gara inesistente nonostante il costo dell’iscrizione fosse abbastanza importante, ostacoli che venivano montati mentre stavamo partendo (e poi chiusi per motivi di sicurezza), volontari che saranno stati 10/12 massimo, percorso in cui per chilometri non si trovava una fettuccia e non si capiva dove andare, docce fredde e zero ristoro, se non si ha l’organizzazione necessaria e il personale, non si organizza una gara di 14km e 30 ostacoli, la fai più corta, e forse sarebbe stato meglio!!! Gara totalmente falsata, da annullare e risarcire!
Onestamente devo dire che mi sento abbastanza preso in giro… premesso che mi sono fatto un bel po’ di strada in giornata da solo per venire a questa gara con ben altre aspettative e sono tornato molto deluso.
Vado a ritirare il pacco gara composto da ben due bustine di gel un braccialetto, carta e poco altro… e qui mi si dice che se voglio la maglietta devo pagare 30 euro in più!!! cosa mai sentita!!. Partiamo… e per fortuna che hanno anticipato di un ora… primi chilometri senza trovare nemmeno un ostacolo, il percorso costeggiava il fiume e si intrecciava con altri percorsi segnati per mtb, passeggiate per famiglie ecc, tant’è che ci chiedevamo già se il percorso che stavamo seguendo fosse quello giusto oppure no, perchè le fettucce che prima erano della fiocr erano diventate quelle bianche e rosse da cantiere. Arriviamo al primo ostacolo del trasporto, molto impegnativo, ma com’è giusto che sia in una gara seria. Qui mancavano però gli oggetti da trasportare e dobbiamo attendere qualche minuto prima che arrivano. Il volontario ci dice di costeggiare il recinto, ma subito ci troviamo gente che viene in direzione opposta ancora con il trasporto, perchè una volontaria ha detto di fare avanti e indietro, non di girare intorno, volontaria che quando arriviamo noi non c’è perchè nel frattempo è andata a gestire l’ostacolo successivo… non avendo un riferimento si fa avanti e indietro, a casaccio, qualcuno fa più strada, altri meno… e già al primo ostacolo partiamo male…
Proseguiamo, affrontiamo qualche ostacolo, già con coda, come il rig con le corde, poi a un certo punto non trovo più segnali e vedo gente che attraversa il fiume perchè in effetti dall’altra parte c’è una tratta di percorso segnato! Io ricordavo che nel briefing era stato detto che erano stati eliminati gli attraversamenti, quindi ho optato per proseguire ed in effetti più avanti c’erano altri segnali… purtroppo alcuni hanno seguito il percorso originario che era stato modificato poco prima della partenza… non so se abbiano tratto vantaggio o meno… ad ogni modo proseguo… arrivo nel tratto nel bosco e qui per un tratto che mi è sembrato interminabile non c’era nemmeno una segnalazione. Dopo diversi minuti a salire ero ormai convinto di essermi perso, di solito insegnano che quando non trovi segnali per un po’ devi tornare indietro fino all’ultimo segnale che hai visto, e infatti così faccio, trovo però diverse persone che vengono su lungo lo stesso sentiero e ci mettiamo tutti a cercare qualche fettuccia per capire se il percorso era giusto o meno. Non ne troviamo, decidiamo di seguire i segnali bianco e rossi del percorso CAI, prima o poi usciremo da qualche parte, eravamo nel bosco, pioveva ed era molto buio (e meno male che siamo partiti un’ora prima!!!). Proviamo a urlare, richiamare l’attenzione di qualcuno, ma tutto tace. Ad un certo punto qualcuno vede un piccolissimo brandello di nastro bianco e blu della fiocr e urla “per di qua! è giusto!” e alla fine scopriamo con grande stupore che il percorso che stavamo seguendo era giusto!!! Ma senza aver visto nemmeno una fettuccia per più di mezzora!!!! Assurdo, mai visto una cosa del genere!!! Altri dubbi poi su dove proseguire a un certo punto bisognava infilarsi dentro un tunnel basso ma non c’era nè una freccia nè niente per farlo capire… se non era per un ragazzo del luogo che conosceva il percorso che stava sopraggiungendo proprio in quel momento non mi sarei mai sognato di entrarci! Arrivo alla fine abbastanza incavolato per tutto il tempo perso e con una gran voglia di sfogarmi sui due rig finali…. che sono chiusi!!!! per “motivi di sicurezza”!!! Mi piacerebbe sapere cosa avrebbe previsto il piano di sicurezza se fosse stato necessario andare a recuperare qualcuno perso nel bosco… mah… un organizzazione molto approssimativa e per finire docce fredde e nemmeno un ristoro all’arrivo!!! Ho scritto agli organizzatori per chiedere se avessero intenzione di risarcire la gente per lo meno con un buono sconto… ma nulla. Gara da annullare, classifica totalmente fasulla. Da farci una croce sopra e non tornarci mai più!!
Vi spiego perchè ho dato questi voti
Voto globale: Pessima, la peggiore corsa che abbia mai fatto
Organizzazione: Disastrosa, è stato tutto improvvisato, percorso non segnato per molti tratti, pochi volontari che dovevano fare 4 cose insieme, ostacoli allestiti all’ultimo momento e alcuni nemmeno aperti niente ristoro docce fredde e zero sicurezza, nemmeno una maglietta a fronte di un costo troppo elevato
Location: questo posto ha un potenziale enorme che andrebbe sfruttato meglio!
Ostacoli: una via di mezzo, peccato per i due rig finali chiusi…
Corsie libere: fatta fila in attesa del trasporto, e alle corde

Villaggio: docce fredde e zero ristoro finale, ci si è messa poi la pioggia a far scappare via tutti…
Segnalazione percorso: pessima, veramente pessima, lunghissimi tratti senza alcun segnale, gente persa nel bosco, qualcuno ha attraversato il fiume senza doverlo fare perchè c’erano segnali dalll’altra parte, oscena!
Pacco gara: una barretta, un braccialetto e poco altro mi pare
Trasporti: punto di forza di questa gara erano i trasporti impegnativi e così è stato, però dovevano prevedere un numero adeguato di taniche perchè si è fatta subito la fila al primo ostacolo!!!
Muri: … ne ricordo uno solo…
Fango: praticamente assente (in questo caso non capisco il senso del sondaggio da 1=troppo a 5=qualche?)
Multirig: uno con le corde semplice, uno basso medio, i due finali che potevano fare la selezione erano chiusi!
Acqua: l’unica acqua è stata quella piovuta dal cielo, per il resto zero!

Non è stata proprio una bella corsa, tra quelle che ho fatto forse solo un’altra è stata peggio.
La settimana prima sono stato alla sagra del cinghiale in un posto sconosciuto sperduto in mezzo ai monti che c’era una corsa organizzata da gente appassionata che l’ha fatto per la prima volta, costava la metà ed erano organizzati mille volte meglio di voi e mi sono divertito mille volte di più alla fine ci hanno anche dato da mangiare gratis, voi nemmeno una bottiglia d’acqua, volete fare le grandi gare ma avete fatto un bella figuraccia, pessima organizzazione! Meditate…
Da dimenticare…………….
Per organizzare un evento del genere bisogna avere la gente e deve essere tutto pianificato, il percorso deve essere chiaro, deve essere diviso in settori, controllato e ogni punto del tracciato deve essere raggiungibile velocemente in caso di necessità. Nulla di tutto questo, ci avete mandato allo sbaraglio a rischio della ns. sicurezza, mai più!!!
Mi sono divertito anche se non era molto chiaro il percorso e alcune regole degli ostacoli non abbiamo avuto molte indicazioni dal personale

In via del tutto eccezionale, pubblico anche il post che Alessandro Marioli, cuore e motore di tutte le Ultimate Vikings Race, ha scritto subito il giorno dopo la gara: