Gare OCR del 1-2 febbraio 2020

19

Dopo una breve pausa di una settimana, arriva l’inizio di febbraio con ben tre OCR, due competitive ed una… un po’ diversa dalle solite!

  • La corsa selvaggia è una corsa che mescola trail, OCR ed escursionismo. Nasce come trail con ostacoli naturali, e si mescola con l’attraversamento di due vaji (in cui ci si addentra, e da cui si deve risalire, con delle corde messe a disposizione di tutti). L’ambientazione sono le colline di Montecchia di Crosara, al confine tra Verona e Vicenza (Veneto). Ci sono due percorsi: il primo, più impegnativo, da circa 15Km , ed il secondo, più escursionistico, da 7Km o poco più. Tra gli ostacoli naturali, oltre ai già predetti vaj, ci sarà la risalita di un terreno franato, lo scavallamento di muri in pietra, alcuni salti (senza nessun pericolo di per la propria incolumità). Il gruppo Paleoathletica è alla quarta edizione di questa corsa, aperta anche ai non tesserati già da due anni. Entusiasmo per la massiccia partecipazione nel 2020. Davide Trevisan ci dice: “Alla fine del percorso, che è un un trail molto suggestivo con panorami su tutta la vallata, abbiamo preparato un challenge cronometrato con parecchi ostacoli. Muri diritti e inclinati, equilibrio, trasporti, e la punta di diamante, un rig di 16m con vari step, di difficoltà crescente. Si parte con una monkey bar, poi una tirolese, una serie di anelli, per finire con ostacoli visti ai campionati mondiali. Gibbons e skitch per i più preparati, prese meno critiche per chi non ha molta esperienza ma si vuole comunque mettere alla prova!“.
    Calendario OCR sarà presente con un gazebo, ed offrirà dell’ottimo brulè a tutti i partecipanti!
  • Ultimate Vikings inizia la sua series, o meglio dire la sua saga. Asgard sarà la prima tappa, a Bezena (BS, Lombardia), sulle montagne bresciane. Una vera winter race, su un percorso coperto di neve. Per i più curiosi, potete osservare la webcam 24/7 puntata sul rifugio (non funzionante al momento di scrivere, per la vertà). Vedremo 15 ostacoli artificiali disseminati lungo il percorso di 7Km, D 500+ (per cui, impegnativo), dove gli ostacoli naturali saranno parte integrante della difficoltà (comprese le discese ghiacciate). Alessandro Marioli, presidente, ci racconta qualcosa: “Abbiamo spostato il luogo originario della gara per fare una corsa sulla neve, e ci siamo riusciti. Su questo versante della montagna, la neve non manca. Il percorso è fatto per impegnare gli atleti, ma per far divertire anche il pubblico. Infatti la mappa del percorso sarà a stella, con la maggiorparte degli ostacoli concentrati in una zona limitata. Questo per poter dare occasione agli accompagnatori di vedere i momenti più epici. Inizia così la Series Ultimate Vikings 2020, ne siamo tutti entusiasti!
  • Gallipoli Race è una bella novità di quest’anno. Si terrà a Gallipoli (LE, Puglia), sul lungomare. Un trail sul litorale diverso dagli altri: infatti il percorso prevede la partenza in spiaggia, per addentrarsi, attraverso il parco del resort Le Sirene, nella riserva naturalistica di Torre el Pizzo.
    La lunghezza è di 6km+, con 15+ ostacoli, a tentativi illimitati e con penalità burpees. Tra questi spiccano il twister (famoso rig ruotante ereditato dalle Spartan Race) ed un multirig di 6m. Marco ed Emy ci anticipano che: “L’ostacolo principale sarà il vento di Scirocco, che soffierà forte! Consigliamo agli atleti di vestirsi bene. Nel caso il vento dovesse mangiare un po’ di spiaggia (devo ammettere: cosa impensabile per chi scrive!), sposteremo la partenza. Oltre ai nostri ostacoli, come Arpanet, ci saranno delle novità, e degli ostacoli nuovi. ENDAS OCR fornirà parecchi nuovi giochi, come ad esempio i muri finestrati e balconati.
    Tutti gli occhi sono puntati qui: la gara, al debutto, apre la stagione OCR in Puglia. Ed è una regione dove l’OCR spacca!

ARPANET non è il nome della rete da cui è nata Internet, ma il nome dell’ostacolo che vedete in foto