Gare OCR del 18 gennaio 2020

6

Il primo appuntamento competitivo del 2020 è puntualmente la Inferno Snow

  • Inferno Run si presenta con la versione invernale, la SNOW. Tutti gli ostacoli danteschi vengono riproposti alla stessa maniera, decisamente più adatti all’ambiente che li circonda. Per esempio, non avremo acqua, ma il conte Ugolino sarà sempre in sospensione!
    Il meteo, la parte ovviamente più critica e più affascinante di queste OCR invernali, si prevede affascinante. Al momento di scrivere (martedì notte), è prevista neve nella notte, per cui si dovrebbe correre sulla neve fresca. I bambini come noi direbbero: “Che figo!!”.
    Inferno è sempre molto prodiga di particolari e di video della gara. I circa 7 km saranno innevati, con molti ostacoli tradizionali che con la neve possono creare difficoltà: ricordiamo ad esempio l’equilibrio, che viene fatto sui tronchetti verticali. Non sottovalutatelo, dato che nelle precedenti edizioni innevate ha creato divertimento e difficoltà!

E che dire del dislivello? si parte in salita, come sempre!

La particolarità di quest’anno sarà la “Garmin Instinct One Million Mile“, abbreviata in “Garmin ONE”. In che cosa consiste? E’ un traguardo volante, per capirci (termine rubato al ciclismo). Ci sarà un tratto di corsa, con ostacoli, di circa un chilometro, che farà classifica a sè: il più veloce in quel tratto, vincerà un premio Garmin (gli iscritti alla gara sanno cos’è! Vi ho dato una indicazione nella definizione 🙂 ). Il tempo verrà tenuto grazie ad un chip speciale, che varrà solo per quel chilometro. Tecnicamente, quindi, tutti hanno le stesse probabilità di successo, perchè non vale il tempo nel percorso globale. Una interessante novità che aggiunge del pepe ad una gara già nota per essere tecnica.

Inferno Snow fa parte del Campionato regionale OCR by FIOCR, per cui è anche qualificante per i campionati Europei OCR by FISO, a giugno in Val di Fiemme. Il campionato regionale di cui fa parte si tratta di Piemonte-Val D’Aosta