Salento City Run sperimenta il braccialetto virtuale

8

Tempo di novità e di sperimentazioni, anche in campo OCR. Il primo a provarne una è Mirko Culazzo, atleta pugliese nonchè organizzatore della Salento Wild Run – che quest’anno raddoppia, perchè diventa anche Salento City Run. La novità è il braccialetto virtuale, o braccialetto elettronico.
In che cosa consiste?

Un esempio di bracciale

I braccialetti di tyvek non saranno più tre, ma uno solo. Il braccialetto avrà stampato un codice a barre, personale, identificativo dell’altleta. Nel caso un atleta non riesca a superare un ostacolo, il giudice provvederà a scansionare il codice a barre, con un lettore a sua disposizione. Il che equivale al taglio del braccialetto, ma solo virtualmente!

Il dato del braccialetto tagliato, si scaricherò immediatamente sul server centrale, all’arrivo. Alla fine della gara, la classifica verrà fatta secondo il regolamento FIOCR, ossia in ordine di braccialetti/tempo (in questo caso, in ordine di meno scansioni/tempo).

Mirko Culazzo, è entuasiasta di questo nuovo metodo: “Lo sperimenteremo per la prima volta alla City Run. Un modo nuovo per cercare di fermare i furbetti, che nascondono i bracciali. Qui siamo sicuri che tutti ce l’abbiano, e quindi non ci si scappa.
Alla fine della gara, niente più attese. Si avrà immediatamente il riscontro dei bracciali tagliati, e non ci saranno contestazioni in questo senso.

Nel caso probabile che questo sistema riscuota successo, sarà immediatamente riproposto per tutte le gare della Apulia OCR Series!

Vi aspettiamo fra un mese, dopo la gara, per avere le vostre impressioni!