Spartan Race, 2022 Italy National Series, Age Group Femminile: il punto ad agosto 2022

57

Manca meno di un mese alla conclusione delle Italy National Series 2022, il campionato italiano Spartan Race. Facciamo una carrellata della situazione, per vedere i vari scenari che si presenteranno

La classifica non ufficiale di Calendario OCR potrebbe differire dalla classifica ufficiale per diversi motivi (uno fra tutti: i nomi con gli accenti). La classifica ufficiale si trova sul sito della Spartan Race, mentre quella a cui facciamo riferimento la trovate alla pagina Spartan Race.

Ricordiamo che le classifiche vengono stilate secondo i criteri ufficiali qui. Per riassumere, valgono i migliori tre punteggi sulle quattro gare ufficiali. La partecipazione a Misano è obbligatoria, e lì verrano stilati i verdetti finali.

Classifica Age Group Femminile, Agosto 2022

AF 18-24

La situazione più imprevedibile di tutta la Series appartiene a questo gruppo. Le prime sei atlete hanno due gare a testa, per cui conterà il risultato di Misano per la classifica e per il podio.
Chiara Regis e Veronica Callegari hanno in pratica lo stesso punteggio, e Ninetta Grasso si avvale di uno splendido stato di grazia.Se la giocheranno tutta a Misano.
Veronica Monticelli, Natacha Siracusa e Martina Sgambati sono pronte ad approfittare di un solo piccolo errore delle loro avversarie, per un posto al sole!

Ance la top ten è imprevedibile, e non scometterei su nessuna atleta in particolare! Brave ragazze!

AF 25-29

Francesca Sabena, terza nell’attuale classifica, sembra essere l’ago della bilancia di questa categoria. Una sua eventuale vittoria la porterebbe all’oro di categoria, mentre un pessimo piazzamento potrebbe portarla addirittura fuori dal podio, a scapito di Giorgia Taini o Michela Redaelli. Camilla Depoli quindi è pronta a difendere la sua posizione, come Benedetta Currenti: niene è ancora definito, e le donne di questa categoria sono pronte a graffiare!

Fino alla nona posizione tutte hanno due gare, quindi il piazzamento delle atlete sembra abbastanza definito.

AF 30-34

Laura Catti guida la classifica, con due belle vittorie ed un secondo posto a pochi minuti. Ma ha una matematica possibilità di perdere il podio, qualora Francesca Pietrolungo arrivasse davanti a lei con qualche minuto di differenza. Ce la farà a difenderlo?
Nel frattempo Francesca deve anche difendersi da Amanda Schneider, per via del suo punteggio a ridosso.

Il resto del gruppo deve accontentarsi della top ten, tranne Dzintra Grech e Madalina Craivan: avendo una gara in meno, potrebbero avvicinarsi alle avversarie di cui sopra. Certamente difficile, ma non certo impossibile!

AM 35-39

Chiara Abate ha portato a casa tre vittorie e meritatamente ha già conquistato il titolo di campionessa. Nulla ha potuto Marianna Aiello, con risultati strepitosi ma putroppo dietro a Chiara. A Misano dovrà anche difendere l’argento temporaneo da Viviana Marri e Beatrice Fantoni Favini, che sono le uniche che possono superarla in classifica generale. Lucia di Rienzo quindi sta già preparando la sua gara per poter restare sul podio: tuttavia Elena Zanin e Alessandra Dambrosio sono pronte a sfruttare gli errori delle avversarie.

Il resto della top ten è assolutamente imprevedibile, con tredici atlete in cerca di un posto sul tabellone da dieci!

AF 40-44

Un’altra atleta è già sicura della vittoria di categoria: Patrizia Savorani ha matematicamente vinto il suo age. Dietro di lei, Francesca Tirozzi ha un saldo secondo posto, ma non ancora matematico: se dovessero vincere la gara Silvia Giacometti oppure Melania Arzberger, il suo argento potrebbe essere scalzato!

La top eight sembra abbastanza chiara, mentre altre sei-sette atlete si giocano gli ultimi due posti, per entrare nella prestigiosa top ten! Sfide al cardiopalma

AF 45-49

Sfida al vertice per questo age, ne vedremo delle belle! Franca Cragnotti guida la classifica temporanea con due belle vittorie, ma se Alessia del Mastro dovesse vincere a Misano, l’oro lo deciderà il distacco di Franca da Alessia, in termini di punticini… uno spettacolo sportivo da brivido!
Marta Paci invece, al terzo posto al momento di scrivere, è fuori dalle posizioni di testa, e dovrà difendere il suo bronzo da ben tre contendenti: Raffaella Pardi, Marisa Alonza Crawford e Girolama Ruggeri. In caso infatti di buon piazzamento, tutte sono ancora in ballo per l’ultimo posto sul podio!

Top ten che verrà decisa solamente all’ultima gara!

AF 50-54

Il podio, per questa categoria, sembra essere un gioco a tre, ma è l’ordine che conta.. e sembra non essere ancora scontato!
In base ai risultati migliori su tre, Tamara Vincenzi è la più probabile per l’oro, ma la matematica non lo garantisce: in caso di vittoria di Monica Padroni o Annamaria Fiorillo (che ha addirittura migliori risultati di Monica), il trio potrebbe scambiarsi di posto, e con questo le medaglie. Che roba!

Per la top ten di questa categoria, invece, è ancora tutto da vedere! La matematica dice anche che qualche atleta dalle retrovie potrebbe scalzare il trio di testa (Eva Martignetti, oppure la ex campionessa di categoria Caterina Gagliano, o addirittura la vincitrice della Sprint di Misano Giovanna Polverini), sebbene le probabilità siano poche davvero.

AF 55-59

“Macchina da guerra” Donatella Ghisi ha davvero stravinto la categoria con tre vittorie poderose. A Virginia Miranda Hernandez, Silvia Pietragnoli e la rovigotta Luisa Romeo non resta che lottare a tre per gli ultimi due posti rimsti sul podio.

Avvincente!

AF 60+

Monica Natali, potente atleta ed istruttrice al #NoFear Ranch (campo ostacoli di Brescia), stravince la sua categoria con già due vittorie messe a segno. Niente da fare, purtroppo, per la sua avversaria Alessandra Palumbo che si dovrà accontentare dell’argento, per così dire! Infatti atlete Spartan Race nella categoria over 60 meritano tutte tanto di cappello!

Previous articleSpartan Race, 2022 Italy National Series, Age Group Maschile: il punto ad agosto 2022