Gare OCR di interesse nazionale – dal 28 giugno 2021

3337

Aggiornamento del 28/06/2021

Dal 28 giugno L’Italia è in zona bianca. Quindi, le gare di interesse Nazionale perdono di significato in quanto è possibile spostarsi di regione in regione.

Manterremo l’articolo solo per archivio e per ricordo di questo periodo.

Allenarsi per le OCR ai tempi del COVID è alquanto complicato. Per fortuna, il DOVE lo sappiamo, grazie al Database Internazionale dei campi di allenamento OCR di Calendario OCR.
Il discorso diventa più interessante per il COME andare ai campi di allenamento. Spostarsi di regione in regione può essere problematico. Per fortuna le disposizioni permettono in qualche modo anche a noi atleti di allenarci. Dobbiamo allenarci per “gare OCR di interesse Nazionale”.

Così facendo, sarà possibile spostarsi di regione in regione (sebbene di “colori” diversi) a certe condizioni. Leggendo l’articolo sarà più chiaro. Ovviamente, in fondo, troverete gli aggiornamenti al momento di leggere.

 

Il ruolo del CONI

Il concetto è: un atleta può allenarsi solo per gare che ne vagano la pena. Qual’è il criterio? Che la gara sia riconosciuta interessante da un ente superiore. Il CONI è questo ente, ed ha approvato un numero finito di gare. Come ha fatto?
Ha demandato la richiesta alle Federazioni ed ai vari dipartimenti, in merito quali gare potessero essere interessanti. I dipartimenti e le federazioni hanno risposto. Il CONI si fida ed ha pubblicato l’elenco delle gare riconosciute tali. Le ha denominate “gare OCR di interesse nazionale”.
Le trovate sul sito del CONI.
Le abbiamo spulciate tutte per voi, ma prima c’è una condizione fondamentale. Qual’è?

Ogni atleta che si allena è normalmente tesserato presso un campo ostacoli e/o una palestra. Tale campo Ostacoli e Palestra sono necessariamente affiliate ad una Federazione Sportiva Nazionale (esempio: FIDAL, Federazione Italiana Atletica Legera, o FITRI, Federazione Italiana Triathlon) o ad un Ente di Promozione Sportiva, riconosciuto dal CONI (CSI, Centro Sportivo Italiano o CSEN, Centro Sportivo Educativo Nazionale). Uno dei dipartimenti di cui sopra, a cui il CONI ha demandato la responsabilità.

Il ruolo di Federazioni, Dipartimenti, Enti

Normalmente, per chi bazzica i campi di allenamento OCR, le associazioni che si vedono sono quelle affiliate ad EPS che hanno un settore dedicato all’OCR. Noi conosciamo, in questo settore, ENDAS, ASI, AICS, CSEN e – molto popolare nella bella Sardegna – anche MSP.
[Se volete avere informazioni sulle sigle, leggete questo articolo]
Tutte hanno dichiarato al CONI che esiste almeno una gara organizzata nel settore OCR che è di interesse Nazionale per lo sviluppo dello Sport. Questa dichiarazione è molto importante per noi atleti. Infatti giustificherebbe eventuali spostamenti tra regioni, per andare ad allenarsi anche al di fuori da Comune e Provincia.

Quindi, se io ho la tessera di un campo ostacoli affiliato alla UISP (per esempio), e la UISP ha dichiarato che c’è una gara ad interesse nazionale organizzata da UISP, allora io – con la tessera UISP – posso fare degli spostamenti, per arrivare preparato alla gara di interesse nazionale.

Certificato medico – solo agonistico

Essendo gare di interesse nazionale (e non garette tra amici), gli atleti devono dimostrare di essere agonisti di un certo livello. Quindi per tutti viene richiesto il certificato medico agonistico da parte degli organizzatori.
Cosa significa questo? Che le gare perdono molto appeal, purtroppo, da parte degli amatori e degli entusiasti. Infatti il certificato medico agonistico costa un po’ di più rispetto al classico certificato medico non agonistico (per l’attività motoria di base, insomma), e quindi molti atleti preferiscono evitare questa spesa, che andrebbe ad aggiungersi alla singola gara.
E’ un peccato davvero, se intendiamo le OCR come divertimento puro!

Return to play

Tutti gli atleti che hanno passato il COVID, dovrebbero fare una integrazione del loro certificato medico agonistico, e ricevere un documento che attesti che sono in grado di riprendere l’attività. Tale documento si chiama “return to play”  (ritorna a giocare!), ed è responsabilità dell’atleta. Gli organizzatori non sono tenuti a richiederlo al momento dell’iscrizione, a loro basta il certificato medico agonistico.

FIOCR (Federazione Italiana OCR)

E’ possibile quindi effettuare le gare della FIOCR, Federazione Italiana OCR? La risposta è sì, ma non per i motivi che pensiamo. Infatti la FIOCR è tecnicamente una asd (Associazione Sportiva Dilettantistica) affiliata ASI, e non una Federazione. Infatti, per poter essere una Federazione, occorre che lo sport sia riconosciuto (e l’OCR non è ancora uno sport riconosciuto) ed occorre avere migliaia di affiliati (e – come sappiamo – non siamo ancora così tanti…). Tuttavia, tutte gli organizzatori di ogni singola gara si sono adoperati per far rientrare le gare all’interno dell’elenco “Gare di interesse Nazionale”, supportati anche dalla presenza e competenza di FIOCR, e quindi possiamo affermare che tutte le gare FIOCR si potranno fare.

Spartan Race

Le Spartan Race, come sappiamo e più volte ribadito anche dai responsabili, non sono  tecnicamente gare sportive. Quindi, prima di Aprile 2021, non sarebbe stato possibile considerarle gare sportive di interesse nazionale. Per quanto buffo possa sembrare questo articolo datato 2017, non rientrano in questi canoni.
Da Aprile 2021 invece Spartan Race (e qui intendiamo in realtà innovACTION11 srl, la società italiana che detiene i diritti di Spartan Race in Italia) ha deciso di affidare parte delle mansioni organizzative a Neanderthal Multi Events ssd, una società sportiva dilettantistica associata all’ente di promozione sportiva OPES.

In questo modo, OPES permetterà l’inserimento delle Spartan Race in Italia nel novero delle gare sportive di interesse nazionale.
Aggiornamento del 12/05/2021: Spartan Race ha annullato gli eventi di Cesenatico e Dolomiti-Alleghe

Previous articleRoma OCR Sprint Race FIOCR Sprint League – Classifica
Next article2V Race K1 OCR Challenge – Classifica